Compra il libro su Amazon Giudizio 5/5 – Immaginate una cella di due metri per tre, immaginate di viverci con una luce che non si spegne mai neppure di notte, di poterne uscire solo poche ore alla settimana per andare in un cortiletto di un metro quadrato, di avere un rubinetto dell’acqua calda da cui esce…Continua a leggere “Recensione su Amazon: 5/5 – “Omicidio legale””

Compra il libro su Amazon Giudizio 5/5 – “Diario di un condannato a morte” non è semplicemente la traduzione delle lettere di William Van Poyck inviate dal braccio della morte alla sorella Lisa. Il libro di Alessandro Piana rappresenta un attento lavoro di ricerca, selezione e adattamento finalizzato a mostrare, con una storia emblematica, i meccanismi…Continua a leggere “Recensione su Amazon: 5/5 – “Consigliato a tutti!””

Doloroso e necessario, questo libro imprime un solco profondo nella coscienza di ognuno. Dopo averlo letto non si può più essere gli stessi di prima di Silvana Arrighi Giudizio: 5/5 Immaginate una cella di due metri per tre, immaginate di viverci con una luce che non si spegne mai neppure di notte, di poterne uscire solo…Continua a leggere “Recensione di Silvana Arrighi per Cabaret Bisanzio”

Mercoledì 27 giugno alle 19:00 Sinestetica di Viale Tirreno 70, Roma RM (Metro B Conca d’oro) (direzioni) è lieta di ospitare la presentazione del libro ‘‘Diario di un condannato a morte” di Alessandro Piana, edito da bookabook. Dialogheranno con l’autore Eleonora Mongelli di Federazione Italiana Diritti Umani – Comitato Italiano Helsinki e Massimo Farinella di Radicali. Vi aspettiamo…Continua a leggere “Presentazione: 27 giugno 2018 presso Sinestetica (Roma)”

Compra il libro su Amazon Giudizio 5/5 – William ha sbagliato tanto, nella vita. Amicizie, scelte. Avvocati. Tutto l’ha condotto qui, in questo istante che non scorre, e che dura anni. Il braccio della morte è così. Tutti i giorni sono uguali tranne uno, quello dell’ora d’aria. E William non può fare altro che pensare, documentarsi…Continua a leggere “Recensione su Amazon: 5/5 – Apre gli occhi. E la mente”