ilpiacerediscrivere.it – Intervista ad Alessandro Piana

Categories Diario di un condannato a morte, Eventi, Interviste, Recensioni
Il piacere di scrivere.it

Cristina Arnaboldi ha intervistato Alessandro Piana per ilpiacerediscrivere.it. Di seguito il resoconto dell’intervista, mentre trovare l’articolo originale a questo link!


Intervista ad Alessandro Piana

1) Alessandro, il tuo libro parla di un argomento non facile, come è successo che un ingegnere sia finito a raccontare la storia di un detenuto del braccio della morte statunitense?

È successo tutto per caso. L’argomento della pena di morte mi è sempre interessato e facendo una ricerca mi sono imbattuto nel blog di Lisa e William Van Poyck. Ho iniziato a curiosare per il sito e ho finito per leggere praticamente tutto ciò che era stato pubblicato. La sua storia mi ha appassionato e ho pensato che andasse raccontata anche fuori dagli Stati Uniti. Per questo ho contattato Lisa per proporle di tradurre e pubblicare il materiale in Italia.

2) Il libro raccoglie quindi in traduzione gli scritti che si trovano sul blog?

È stato un lavoro di traduzione ma anche di scrittura e riscrittura. Le lettere di William lasciano alcuni “buchi” nella storia. Per coerenza narrativa e ad uso del lettore ho riempito quei buchi con alcune parti romanzate.

3) Come mai hai ritenuto che questa storia andasse raccontata in Italia?

Il tema della pena di morte è un tema importante ma che non viene dibattuto molto in Italia. È un tema spesso lontano dalla nostra realtà. La storia di una persona reale che ha vissuto l’esperienza del braccio della morte è qualcosa che può avere un impatto più forte sulla mente delle persone rispetto al dibattito astratto.

4) È la tua prima esperienza da scrittore?

No, mi è sempre piaciuto scrivere ma non ho mai provato a pubblicare niente.

5) Per la tua prima pubblicazione hai scelto Bookabook, un sistema molto particolare di pubblicazione, come ti trovi?

Mi sto trovando bene. Il team di Bookabook mi ha aiutato a partire con la campagna di crowdfunding e ha organizzato incontri con consulenti che mi hanno dato consigli su come gestirla e portarla avanti. Inoltre Ilenia Zodiaco, una blogger che fa parte del Bookabook Social Club, si è interessata al libro e lo ha recensito: è stata una bella soddisfazione e anche un grande aiuto.

Cristina Arnaboldi per ilpiacerediscrivere.it

RelatedPost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.